Gabriele Sala | opinioni e feedback su gabriele sala
Opinioni sull'operato e sui gioielli di gabriele sala.
opinioni gabriele sala, gioielli gabriele sala, feedback gabriele sala
920

Olivetta Sala Mammi ha scritto:

COSA CONTRADDISTINGUE GABRIELE E LE SUE OPERE?
Penso che Gabriele sia diverso da molti orafi suoi coetanei proprio per la sua preparazione.
Nel laboratorio del padre Gabriele ha appreso le tecniche di lavorazione, la ricerca del metodo, il rigore dell’esecuzione, la passione per il bello e soprattutto l’amore per il lavoro a mano e il disegno…..fino a manifestare la sua personale vena creativa. PREPARAZIONE: Gabriele lavora il metallo l’oro….(direte…normale è un orafo!) oggi non è così scontato. La gran parte degli orafi modellano cere e resine e disegnano con il computer per creare i prototipi, per poi ottenere modelli tramite fusione ed eventualmente rifinirli. Lavorando direttamente il metallo si ottengono forme e disegni non riproducibili se non con tecniche manuali. CREAZIONE: Saper svolgere il gioiello in un disegno chiarisce sia il creatore che al cliente le peculiarità dell’oggetto che si va delineando. ATTENZIONE ALLE PROPORZIONI: Spesso vi sarà capitato di avere in mano monili d’oro che hanno uno spessore inadeguato! Un gioiello fatto da Gabriele ha una consistenza equilibrata…la struttura è robusta ma mai pesante. PORTABILITÀ: I gioielli di Gabriele sono confortevoli e studiati secondo proporzioni ideali per l’opera e congeniali al cliente. DESIGN: Gabriele spazia da temi classici a gioielli moderni, dove il design non è studiato per stupire ma per esprimere emozioni. ELEGANZA: I Gioielli di Gabriele esprimono un’eleganza raffinata e interpretano la donna del nostro tempo: dinamica, versatile, raffinata, attenta ai particolari.


Marina Pani Benvenuti ha scritto:

GABRIELE SALA Figlio di Luigi ha appreso l’arte dell’orafo di qualità dal padre al quale si è affiancato sin da ragazzo. E il “mestiere” l’ha imparato veramente bene ed i suoi gioielli sono delle vere e proprie Opere d’arte.
Alto, e con l’aria da sognatore realizza i suoi “pezzi” con amore e maestria.
Lo stile spazia da monili tradizionali, intendendo per questi i gioielli che hanno un sapore del passato, ad altri di stile geometrico ed essenziale. Così facendo può soddisfare una clientela con esigenze e gusti diversi, che vengono da lui interpretati con molto intuito e bravura.
Che dire di più? Una Signora o Signorina che desidera stupire con un oggetto non già visto in negozi qualificati, ma nuovo ed irripetibile (perchè i suoi sono “pezzi unici”) si rivolgerà a lui certa di possedere una cosa veramente preziosa, oltre che nel materiale, anche nella fattura.
Tanti auguri Gabriele; le tue creazioni saranno esposte nelle vetrine nei più bei siti del mondo.


Benedetta Moroni ha scritto:

Quello che mi affascina di Gabriele è la capacità di vedere da una pietra un gioiello. Una pietra per altri apparentemente anonima, prima nella sua mente e poi tra le sue mani, diventa qualcosa di vivo: a volte un tucano e prende il volo, o si trasforma in un gioco di luce e acqua o in una fiaba da raccontare. Ogni pietra prende un’identità e si risveglia alla vita sopita. Questa è un’Arte Antica.


Alessandro Bosso ha scritto:

Gabriele oltre ad essere un grande amico è una persona capace di stupirmi con idee sempre nuove, in pratica dei gioielli incredibili nascono dalla sua mente sempre attenta a tutto quello che lo circonda per coglierne l’essenza e trasformarla in un’opera d’arte da indossare. La particolarità che mi colpisce di più è che non crea solo per se stesso ma sa anche accontentare il cliente in tutto, e non intendo dire che si adegua semplicemente alle richieste fatte, ma studia, sia in autonomia che in collaborazione con il cliente, il modo migliore per far sì che il gioiello che vive nella sua mente possa, una volta indossato, rendere più bella la persona che lo riceverà; tutto questo grazie alla sua innata capacità di riversare nelle sue creazioni non solo la sua passione ma anche l’essenza della persona che indosserà il gioiello rendendo esso stesso più bello. In altre parole un gioiello che vive per la persona per cui è stato creato.


Barbara De Vizzi ha scritto:

Conosco la famiglia Sala sin da quando ero bambina…….io, mia sorella Alessandra e Olivetta, frequentavamo la stessa scuola. Ma confesso, che mai mi sarei aspettata di indossare, nel corso degli anni, le creazioni di Luigi e Gabriele Sala.
Devo, con infinita riconoscenza, al geniale ed armonioso estro creativo di papà Luigi Sala, la piacevole scoperta del gioiello come forma d’arte, e non come sterile e ripetitiva ostentazione di un valore privo di emozione. Ai gioielli disegnati, prima dal Luigi, e poi da Gabriele, sono molto affezionata……ho la fortuna di possederne più d’uno e se mi chiedessero di indicare qual’è il mio preferito, non saprei quale scegliere! Le loro creazioni raccontano sempre la loro storia, ti fanno compagnia quando li indossi, e percepisci l’armoniosa simbiosi tra la forza del metallo e l’eterea energia creativa in essi racchiusa. E’ stato un “colpo di fulmine”…….come incantarsi, come innamorarsi, di qualcosa che emana, irresistibilmente, il fascino dell’unicità e dell’eternità. E di cui non puoi più fare a meno.
Sono certa che, come i gioielli da lui disegnati, anche Gabriele Sala, non passerà inosservato. Con gratitudine.


Fabrizia Fossati ha scritto:

I gioielli creati da Gabriele Sala sono “semplicemente” splendidi. Dico “semplicemente”, perché hanno una linea pura, sobria, apparentemente semplice, ma sono in realtà frutto di un accurato studio delle forme e di una lavorazione magistrale.
Amo i gioielli discreti, ciononostante, quando indosso una qualche creazione di Gabriele, di sicuro non passa inosservata.


Maria Luisa Crema Sanvito ha scritto:

Gabriele è un giovane artista, ma già sicuro nella tecnica dell’arte orafa che ha appreso fin dalla giovinezza alla scuola di suo padre Luigi. Ad una tecnica raffinata unisce qualità artistiche non comuni: i suoi gioielli sono così espressione di una moderna sensibilità, ma hanno nello stesso tempo il sapore della perfezione di altri tempi.
Così sia la donna-manager, sia la studentessa che si affaccia alla vita, o una…nonna come me, trovano negli splendidi gioielli di Gabriele un raffinato complemento della loro femminilità.


Paolo Caligaris ha scritto:

Che cosa può dire un uomo di un gioiello? che è bello? che è solido? che è caro……eppure anche un uomo riesce a percepire la differenza dei gioielli creati da Gabriele, forse perché in essi c’è tutto l’amore per la professione, forse perché sono fatti con estrema cura ed attenzione del particolare, certo è che quando un uomo dona alla sua donna un gioiello di Gabriele, sa con certezza che dentro c’è anche un pezzo del suo cuore………


Kim Romano ha scritto:

Essere accolti dalla famiglia Sala e’ un’esperienza indimenticabile: si viene coccolati e guidati attraverso un percorso ricco di idee geniali, creatività, e colori con una gentilezza genuina che rendono la scelta del proprio monile una gioia unica. Non si seleziona solamente un gioiello per sè o un proprio caro, tra un ventaglio di creazioni che rendono la scelta non semplice, ma una forma d’arte straordinaria che è resa eccelsa dalla sapiente artigianalità di ogni singolo componente della famiglia. Entri come un cliente e alla fine dell’incontro, felice con il “tuo” oggetto del desiderio, ti senti una persona di famiglia, ne sono rimasta affascinata.


Priscilla Ganassini ha scritto:

Insoliti e raffinati penso che i gioielli di Gabriele diventeranno sempre più interessanti nel tempo perché il suo artefice è un vero creativo.


Giorgio D’Addabbo ha scritto:

Commentare i lavori di Gabriele per un profano non è facile. Senz’altro si è notata un’evoluzione continua dai primi lavori fino ad oggi. Da parte mia ho subito apprezzato la modernità delle sue opere unita sempre ad un’eleganza ed ad una precisione eredita dal papà. Le sue opere mi attraggono soprattutto per la fantasia e l’equilibrio delle forme e dei soggetti proposti che pur raggiungendo un livello di eleganza molto alto si spingono un pò oltre il classico gioiello rappresentando il carattere e le idee innovative di un giovane artista, che pur lavorando nell’ambito di un’arte che ha origine molto antiche, riesce a rappresentare soggetti estremamente attuali e divertenti. Concludendo le opere di Gabriele sono belle, moderne, divertenti e molto eleganti. Complimenti.


Danielle Racine-Ferraguti ha scritto:

Forse sono stata una delle sue prime clienti, grazie a un gioiello accettato “al buio”, ma che una volta realizzato è stato una grande e bella sorpresa e per me il primo firmato GS. Di fatti con il “mestiere” acquisito alla scuola del padre, con il quale lavorava già, aveva pensato ed eseguito con grande fantasia un’opera sua. Il suo style molto moderno ma rigoroso mi è piaciuto immediatamente. E penso che possa piacere a tante(i). Sa come valorizzare una pietra, sfruttare la sua forma ,il suo colore, e farne un capolavoro. Essendo poi pezzi unici tutte le sue creazioni sono ancora più preziose.
Non sono una esperta di lavorazione dell’oro, ma mi piacciono le cose belle, innovative, e porto più che volentieri i gioielli di Gabriele, che non passano inosservati. Auguri Gabriele, per una lunga carriera di Orafo e disegnatore di gioielli.


Lascia un commento